Charlie Hebdo. E' l'informazione a renderci liberi

Charlie Hebdo. E' l'informazione a renderci liberi

World >> Attualità

Un commento sull'attentato di Parigi

More...
Puglia - Ulivi malati, disastro all'orizzonte

Puglia - Ulivi malati, disastro all'orizzonte

Local >> Attualità

Gli ulivi di puglia implorano aiuto

More...
Energia – Puglia, il gasdotto che divide

Energia – Puglia, il gasdotto che divide

Local >> Attualità

La questione TAP, tra i tanti dubbi e i presunti benefici.

More...
Anna Politkovskaja, una donna impossibile da rieducare

Anna Politkovskaja, una donna impossibile da rieducare

World >> Attualità

Anna Politkovskaja, una speranza per il sogno di una grande democrazia rispettosa dei diritti umani

More...
Sguardo a Oriente - Intervista a Filippo Garini

Sguardo a Oriente - Intervista a Filippo Garini

Interviews >> Interviste

Un professore universitario specializzato in Green Economy ci racconta la sua passione per le arti marziali e la medicina cinese

More...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2010 JoomlaWorks, a business unit of Nuevvo Webware Ltd.

SuperTuesday 2016 – L’irresistibile avanzata del fenomeno Trump

Mercoledì 16 Marzo 2016 14:46 Federica Casarsa World - Politica

L’Economist Intelligence Unit lo ha inserito nella top ten dei maggiori rischi a livello globale. Ma la sua avanzata non accenna a fermarsi. È un Donald Trump sempre più proiettato verso la nomination repubblicana quello che esce dal secondo Super Tuesday di marzo: con questo nuovo successo elettorale Trump ha dimostrato di saper riscuotere consensi in maniera ampia e trasversale tra i cittadini americani.

 

Costa Concordia, il relitto fantasma

Sabato 30 Gennaio 2016 18:42 Martina Serena Franchetti Arts & Publishing - Arte

Era il 13 gennaio 2012 quando la nave da crociera Costa Concordia si scontrava con uno scoglio provocando una falla di ben settanta metri e il conseguente naufragio che causò la morte di trentadue persone. Jonathan Danko Kielkowski giovane fotografo e artista tedesco si è intrufolato all'interno della carcassa ormeggiata presso il porto di Genova per il suo smantellamento.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 01 Febbraio 2016 15:01 )
 

Steve Jobs, la rivelazione è Fassbender

Mercoledì 27 Gennaio 2016 13:56 Martina Serena Franchetti Performances - Cinema

Il volto simbolo della Apple torna a vivere sulla pellicola cinematografica firmata da Aaron Sorkin. Fassbender è Steve Jobs e Steve Jobs è Fassbender in un lavoro drammaturgico dove il confine tra interprete e personaggio svanisce per diventare un tutt'uno e allestire una performance surreale. Al cinema dal 21 gennaio, “Steve Jobs” è il film omaggio tratto dalla biografia autorizzata di Walter Isaacson del 2011.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 27 Gennaio 2016 17:59 )
 

Il caso Spotlight

Sabato 23 Gennaio 2016 17:30 Martina Serena Franchetti Performances - Cinema

Il prossimo 18 febbraio verrà distribuito nelle sale italiane “Il caso Spotlight”, il film che ricostruisce l'indagine investigativa realizzata dal Boston Globe nel 2001 in merito ai casi di pedofilia nella Chiesa cattolica avvenuti nella città sulla costa est del nord America e insabbiati dagli alti vertici della diocesi. La pellicola, vietata ai minori di 17 anni non accompagnati, concorrerà il prossimo febbraio in ben sei categoria nel corso della ottantesima edizione degli Academy Awards, meglio conosciuti come Premi Oscar.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 27 Gennaio 2016 17:58 )
 

Donald Trump: sicuri che sia il peggiore dei mali per l’America?

Martedì 01 Marzo 2016 00:00 Federica Casarsa World - Politica

Da consumato uomo d’affari, Trump sta giocando con le urne a stelle e strisce proprio come gestirebbe una trattativa commerciale: getta sul tavolo delle offerte, spesso esagerate, e poi tratta, rilancia, negozia.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 22 Marzo 2016 14:42 )
 

Nord Stream 2: il duello energetico Roma-Berlino che divide l’Europa

Mercoledì 27 Gennaio 2016 19:33 Federica Casarsa World - Politica

L’impressione molto forte è che in alcuni casi in Europa ci siano due pesi e due misure: si pensi all’energia. Sembra che quello che serve al nord (Nord Stream) si possa fare, quello che serve al sud (South Stream) no”, ha denunciato il premier italiano Matteo Renzi intervenuto ai microfoni di Rtl 102.5 venerdì 22 gennaio. Segno che le schermaglie europee di questi giorni tra Roma e Berlino ruotano anche intorno alla questione energetica. Oggetto della contesa: il gas russo, più precisamente il progetto Nord Stream 2. Il nodo riguarda il potenziamento di Nord Stream, il gasdotto che dal 2012 collega i giacimenti settentrionali della Russia alla Germania attraverso il Baltico, bypassando quindi l’Ucraina e consegnando all’Europa ogni anno 55 miliardi di metri cubi di gas naturale. Un progetto che farebbe della Germania il centro di transito e smistamento del gas russo in Europa e che appannerebbe l’importanza delle rotte meridionali. Per non parlare della cancellazione di South Stream, il progetto per un altro gasdotto che avrebbe dovuto passare per l’Italia. Un caso eloquente, per Roma, del doppio standard con cui Bruxelles applica le proprie norme quando in gioco ci sono gli interessi tedeschi.

 

Via libera all'importazione privilegiata di olio d'oliva tunisino nell'Unione europea

Martedì 26 Gennaio 2016 16:11 Nicole Di Ilio Local - Politica

La Commissione sul commercio internazionale del Parlamento europeo sconfessa il voto della Commissione agricoltura. Recepita la sola raccomandazione di una verifica dell'impatto della misura l'anno prossimo. Resta invariato l'aumento di 35mila tonnellate all'anno di olio d'oliva tunisino nell'Ue senza dazi.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 23 Febbraio 2016 12:02 )
 

Revenant - Redivivo

Lunedì 18 Gennaio 2016 13:31 Martina Serena Franchetti Performances - Cinema

Arriva in Italia il film che potrebbe finalmente condurre Leonardo DiCaprio alla vittoria dell'agognato Premio Oscar. Revenant – Redivivo è l'ultimo lavoro del regista messicano Alejandro González Iñárritu che lo scorso anno ha trionfato agli Oscar grazie a Birdman. La pellicola ha già superato il rito di iniziazione portandosi a casa tre Golden Globes: miglior regia, miglior film drammatico e migliore attore drammatico. Il film è arrivato nelle sale italiane il 16 gennaio corredato da ben dodici candidature dell'Accademy.

 
Senza fine. Non è Gino Paoli. E' il Drago di Arcore

FusiOrari TV

Il Sondaggio

Quale, tra questi, è il film più bello di Stanley Kubrick?







La Vignetta

Login



PhotoGallery

  • Galleria
  • Galleria
  • Galleria
  • Galleria
  • Galleria
  • Galleria
  • Galleria
  • Galleria

Editoriali

L'Italia al palo Crisi tra ripresa invisibile e false promesse
Martedì 19 Novembre 2013
Immagine
La ripresa annunciata dal ministro del Tesoro, Fabrizio Saccomanni, non l’abbiamo vista. I problemi sono ancora tutti lì, fermi e presenti. Gli acquisti non ripartono, gli investimenti sono al palo. La crisi c’è.  E, soprattutto, pesa. Dal 2008 oltre 11 mila aziende sono fallite e gli investimenti sono diminuiti del 26,2%. I prestiti alle imprese sono calati di 100 miliardi e il costo del denaro è sempre più alto. Leggi tutto...
In risposta ai McLavori, una resistenza gentile
Sabato 28 Settembre 2013
Immagine
Li chiamano McJob, sono i lavori “poco prestigiosi e con poche possibilità di carriera”, spesso senza stimoli, quasi sempre sottopagati, che richiedono scarse competenze e non presuppongono un impegno duraturo. Il termine, che prende il suffisso dalla famosa catena di fast food McDonald's, è una delle famose “McWords”, una serie di neologismi che utilizza, appunto, il prefisso Mc per sminuire, o comunque rivedere al ribasso, le qualità di un prodotto o di una persona. Leggi tutto...
Fame Zero, esiste un modo per salvare il mondo
Domenica 21 Luglio 2013 Martina Serena Franchetti
Immagine
Nei giorni scorsi il Brasile è stato scosso da un’ondata oceanica di proteste, le più partecipate degli ultimi vent’anni. Centinaia di migliaia di brasiliani sono scesi in piazza per manifestare contro il rincaro dei prezzi, le acute disuguaglianze tra ricchi e poveri e tutte le piaghe che continuano ad affliggere quella che si sta attestando come una delle maggiori economie emergenti. Rio de Janeiro è stata teatro dell'ennesima dimostrazione di insoddisfazione e disagio del popolo dai tanti colori. Eppure il governo brasiliano qualcosa ha fatto e continua a fare per porvi rimedio. Era l'ormai lontano 2003 quando l'allora presidente del Brasile Luiz Inácio Lula de Silva lanció il programma Fame Zero: un progetto concreto, attuato con l'obiettivo di sradicare la fame e la povertà in Brasile. Leggi tutto...

Il Meteo