La geografia di internet. Un mondo sempre più connesso

La geografia di internet. Un mondo sempre più connesso

World >> Attualità

I dati di un mercato in costante crescita

More...
Energia – Puglia, il gasdotto che divide

Energia – Puglia, il gasdotto che divide

Local >> Attualità

La questione TAP, tra i tanti dubbi e i presunti benefici.

More...
I diritti in valigia, al via la campagna di Adiconsum Verona a tutela del viaggiatore

I diritti in valigia, al via la campagna di Adiconsum Verona a tutela del viaggiatore

Local >> Attualità

Davide Cecchinato, presidente di Adiconsum Verona, ci spiega i diritti di chi acquista pacchetti turistici e voli aerei

More...
Matt Bomer, il primo grande ospite del GFF

Matt Bomer, il primo grande ospite del GFF

Performances >> Cinema

L'attore di Magic Mike e della serie White Collar racconta i propri progetti per il futuro

More...
Sguardo a Oriente - Intervista a Filippo Garini

Sguardo a Oriente - Intervista a Filippo Garini

Interviews >> Interviste

Un professore universitario specializzato in Green Economy ci racconta la sua passione per le arti marziali e la medicina cinese

More...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2010 JoomlaWorks, a business unit of Nuevvo Webware Ltd.

Calcio - Champions League, umiliazione Roma

Martedì 21 Ottobre 2014 23:37 Andrea Secco Sport - Calcio

Con il risultato tennistico di 1-7 il Bayern Monaco di Guardiola espugna un Olimpico gremito. Robben, Gotze, Lewandowski e Mueller portano il risultato sullo 0-5 già nel primo tempo. Ribery e Shaqiri nella ripresa completano la sassaiola. Una serata da dimenticare per Garcia e i suoi giocatori, usciti dal campo increduli.

 

Trokadero, "en travesti" è bello

Martedì 21 Ottobre 2014 11:38 Chiara Pedretti Performances - Danza

FotoTrocksTornano a Milano, dopo qualche anno di assenza, Les Ballets Trockadero de Monte Carlo, la compagnia di danza formata da soli uomini ma che rivestono ruoli femminili. Non sembrerebbe possibile che un intero gruppo formato da soli uomini possa presentare Il Lago dei Cigni o Esmeralda o qualsiasi altro balletto classico. E invece sì: sono il gruppo en travesti più longevo e famoso al mondo. I Trocks, come sono comunemente chiamati, compiono quarant’anni e Milano è fra le tappe del loro attuale tour. Bravissimi, tecnicamente ineccepibili e anche di una simpatia che travolge, hanno strappato tantissimi e meritati applausi al pubblico del Teatro Nuovo.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 22 Ottobre 2014 19:53 )
 

Politica - Berlusconi e Renzi, leadership senza competitor

Martedì 14 Ottobre 2014 20:41 Andrea Secco Local - Politica

Sono gli emblemi di un'era politica: Berlusconi ne è stato il precursore a metà degli anni 90', Renzi il successore, vent'anni dopo. Sono i leader di partiti differenti, un tempo anche molto lontani ideologicamente. Per entrambi una carriera politica accumunata da un modus operandi pressoché simile: una forte leadership personale, la colonizzazione ferrea del proprio partito e.. l'assenza di competitor.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 15 Ottobre 2014 10:10 )
 

"Dirty Dancing", un altro mito dal cinema al teatro

Giovedì 09 Ottobre 2014 16:34 Chiara Pedretti Performances - Teatro

d2Per questa stagione il Teatro Nazionale di Milano proporrà come spettacolo di punta ed in scena per diversi mesi Dirty Dancing, che segue La Bella E La Bestia, Mamma Mia!, Sister Act, La Febbre Del Sabato Sera e Ghost.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 09 Ottobre 2014 20:28 )
 

Race the Tube, il fenomeno di questo autunno

Martedì 21 Ottobre 2014 15:56 Martina Serena Franchetti World - Attualità

Hashtag “Race the Tube”. Sfidare la città è la nuova tendenza di questo autunno. Si deve tutto a James Heptonstall, diventato l'eroe della rete per aver sfidato a Londra, patria dagli improbabili soprannomi, il celeberrimo “Tube”, o meglio la metropolitana. Il 12 agosto è stato caricato su Youtube un video che ne racconta le gesta. L'obiettivo è semplice: scendere a una fermata della metro e riprendere lo stesso treno alla stazione successiva ricoprendo la distanza a piedi.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 22 Ottobre 2014 19:54 )
 

La guerra dentro: Aleppo raccontata da una giovane freelance

Mercoledì 15 Ottobre 2014 21:17 Federica Casarsa Arts & Publishing - Libri

Cani che si contendono una tibia per le vie di Aleppo. Il rumore di un aereo, il pilota che sta scegliendo il bersaglio. Tra poco qualcuno di noi muore. Un cecchino che spara al suo migliore amico. I bambini che vivono nelle tombe, che muoiono di fame, che finiscono a migliaia a brandelli sotto le macerie delle loro casa distrutte dai colpi di mortaio. “La guerra dentro” di Francesca Borri è una fotografia dal fronte, una serie di istantanee che fanno emergere nitido l’orrore del conflitto siriano, una catastrofe umanitaria che in tre anni e mezzo ha provocato più di 190.000 morti, almeno 10 milioni di sfollati e 3 milioni di rifugiati.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 16 Ottobre 2014 07:51 )
 

Zappa: «Le aziende pagano il peso della vergogna dello Stato»

Venerdì 10 Ottobre 2014 17:29 Nicole Di Ilio Local - Politica

zappa«Matteo Renzi? Venga a Erba a confrontarsi con le piccole e medie imprese». Questo l’appello lanciato da Giorgio Zappa, Vicepresidente giovani di Confartigianato Como. Zappa si scontra con l’idea del premier Renzi di erogare il Tfr (ovvero la liquidazione) ai lavoratori ogni mese in busta paga per aumentare il potere d’acquisto dei cittadini.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 13 Ottobre 2014 18:51 )
 

Digitali si nasce o si diventa?

Giovedì 09 Ottobre 2014 16:25 Demetrio Zavettieri World - Attualità

Si parla di millennials facendo riferimento ai nativi digitali cresciuti su Facebook, Instagram, Twitter, in cui ogni dettaglio delle loro vite è stato postato, instagrammato, twittato e chi più ne ha più ne metta. Ma quando si tratta di utilizzare i social network per lavoro, i cosiddetti millennials, nati cioè tra il 1980 e il 2000, sembrano essere quasi del tutto impreparati, sottovalutando le opportunità professionali e i rischi legati al loro utilizzo.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 14 Ottobre 2014 19:10 )
 
Senza fine. Non è Gino Paoli. E' il Drago di Arcore

FusiOrari TV

Il Sondaggio

Quale, tra questi, è il film più bello di Stanley Kubrick?







La Vignetta

Login



PhotoGallery

  • Galleria
  • Galleria
  • Galleria
  • Galleria
  • Galleria
  • Galleria
  • Galleria
  • Galleria

Editoriali

L'Italia al palo Crisi tra ripresa invisibile e false promesse
Martedì 19 Novembre 2013
Immagine
La ripresa annunciata dal ministro del Tesoro, Fabrizio Saccomanni, non l’abbiamo vista. I problemi sono ancora tutti lì, fermi e presenti. Gli acquisti non ripartono, gli investimenti sono al palo. La crisi c’è.  E, soprattutto, pesa. Dal 2008 oltre 11 mila aziende sono fallite e gli investimenti sono diminuiti del 26,2%. I prestiti alle imprese sono calati di 100 miliardi e il costo del denaro è sempre più alto. Leggi tutto...
In risposta ai McLavori, una resistenza gentile
Sabato 28 Settembre 2013
Immagine
Li chiamano McJob, sono i lavori “poco prestigiosi e con poche possibilità di carriera”, spesso senza stimoli, quasi sempre sottopagati, che richiedono scarse competenze e non presuppongono un impegno duraturo. Il termine, che prende il suffisso dalla famosa catena di fast food McDonald's, è una delle famose “McWords”, una serie di neologismi che utilizza, appunto, il prefisso Mc per sminuire, o comunque rivedere al ribasso, le qualità di un prodotto o di una persona. Leggi tutto...
Fame Zero, esiste un modo per salvare il mondo
Domenica 21 Luglio 2013 Martina Serena Franchetti
Immagine
Nei giorni scorsi il Brasile è stato scosso da un’ondata oceanica di proteste, le più partecipate degli ultimi vent’anni. Centinaia di migliaia di brasiliani sono scesi in piazza per manifestare contro il rincaro dei prezzi, le acute disuguaglianze tra ricchi e poveri e tutte le piaghe che continuano ad affliggere quella che si sta attestando come una delle maggiori economie emergenti. Rio de Janeiro è stata teatro dell'ennesima dimostrazione di insoddisfazione e disagio del popolo dai tanti colori. Eppure il governo brasiliano qualcosa ha fatto e continua a fare per porvi rimedio. Era l'ormai lontano 2003 quando l'allora presidente del Brasile Luiz Inácio Lula de Silva lanció il programma Fame Zero: un progetto concreto, attuato con l'obiettivo di sradicare la fame e la povertà in Brasile. Leggi tutto...

Il Meteo